Rovigo, 14 settembre 2017

Oggetto: Una giornata di studi e di confronto dedicata alle fonti storiche del Polesine – comunicato stampa

Raffineria Creativa SRLS Destination Management Company, start up innovativa di Rovigo e operante nel settore turistico-culturale, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Rovigo e con il Patrocinio del Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità dell’Università degli Studi di Padova, organizza una Giornata di Studi Storici dedicata alle “Fonti e archivi per la storia del Polesine” il prossimo giovedì 21 settembre 2017 dalle ore 10.00 presso gli spazi dell’Archivio di Stato di Rovigo, in via G. Sichirollo 11.

L’iniziativa, che metterà a confronto vari studiosi che negli anni hanno portato avanti ricerche storiche e d’archivio sul Polesine, permetterà a tutti i partecipanti di entrare in contatto con la realtà della ricerca storica sul Polesine, con uno sguardo alla valorizzazione dell’Archivio di Stato e sulle potenzialità turistiche e culturali che un lavoro di ricerca e di conservazione possono avere nell’attuale panorama turistico mondiale, specie per il sistema Italia.

“Gli Archivi tutt’oggi, nonostante la diffusione sempre maggiore di internet, ricoprono il ruolo di conservazione tangibile della memoria di un territorio e di un Paese e permettono di scovare notizie particolari che possono essere sfruttate nell’ambito della promozione turistica del territorio” – commenta Lodovico Ottoboni, Amministratore Delegato di Raffineria Creativa SRLS DMC – “Non dimenticandoci però che gli Archivi, se adeguatamente promossi e fatti conoscere, possono ricoprire un ruolo strategico sia di formazione culturale per la popolazione residente, e questo si ottiene “facendoli vivere”, ma anche di attrazione per i numerosi studiosi, di storia e non solo, che possono attivare un mercato turistico di nicchia e allo stesso tempo diventare “ambasciatori” del territorio polesano portandolo alla conoscenza del mondo attraverso le proprie pubblicazioni.”

“Le risorse archivistiche locali per la storia del Polesine sono state a lungo sottovalutate dagli studiosi che sino agli anni settanta dello scorso secolo prendevano in scarsa considerazioni le fonti locali (comunali, notarili, consorziali, religiose) privilegiando piuttosto quelle veneziane ed “estensi” in riferimento alla storia della Serenissima e del Ducato estense, di cui la storia locale, ossia quella della terra tra i due grandi fiumi, era considerata quasi un’appendice rilevante al massimo in quanto relativa ad una terra di confine, contesa a scopi politici, economici e militari.” – commenta così l’iniziativa il direttore dell’Archivio di Stato di Rovigo, dott. Luigi Contegiacomo – “Di qui l’idea di una giornata dedicata alle fonti, che si aprirà con una carrellata su quelle veneziane e ferraresi, ma non solo, in quanto documentazione sul Polesine si trova abbondante e significativa a Roma, Modena, Milano, ma anche più lontano a Vienna, Monaco, Brno, Praga etc.”
“Infine voglio sottolineare le eccellenze rappresentate da importanti studiosi che interverranno nel dibattito” – dichiara sempre il dott. Contegiacomo – “infatti nelle due sessioni parteciperanno Archivisti e Docenti del Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità dell’Università degli Studi di Padova, mentre le conclusioni saranno affidate ad uno dei massimi esperti di storia della cartografia, Massimo Rossi, della Fondazione Benetton – Studi e Ricerche. Nel dibattito, previsto per il secondo pomeriggio, saranno coinvolti anche insegnanti e studenti liceali del territorio che abbiamo invitato nell’occasione”.

“Il convegno costituisce l’occasione di fare il punto su diverse tipologie di fonti che raccontano la storia del Polesine di Rovigo in età veneziana.” – dichiara Alfredo Viggiano, docente presso il Dipartimento di Scienza Storiche, Geografiche e dell’Antichità dell’Università di Padova – “L’oggetto del convegno non è dunque quello di proporre, di riproporre, una lettura critica, storiografica dei rapporti fra il Polesine e la capitale nel corso dei secoli dell’età moderna. I soggetti che hanno organizzato l’incontro – Raffineria Creativa, l’Archivio di Stato di Rovigo e  il Dipartimento di Scienza Storiche, Geografiche e dell’Antichità dell’Università di Padova – intendono piuttosto indicare l’importanza dei depositi archivistici veneziani e rodigini e quindi le possibilità indagare nuovi campi di ricerca per la complessa storia del dialogo fra città capitale e territorio rodigino. Cartografia e carte di giustizia, processi penali e archivi ecclesiastici, inchieste politiche e modalità di controllo delle risorse del territorio: questo sono alcuni dei temi proposti. Le relazioni prevedono anche un’escursione su materiale archivistico ottocentesco e novecentesco di prima importanza.”

A concludere la prima sessione della giornata vi sarà l’intervento dell’Associazione Culturale Zagreo di Masi (Pd) che ridarà vita e voce ad alcune fonti documentarie, selezionate per l’occasione, attraverso la disciplina del “Museum Theater”. Una disciplina molto conosciuta e apprezzata all’estero che la giovane associazione porta avanti dal momento della sua fondazione nel 2014.

“Ringrazio il direttore dell’Archivio dott. Contegiacomo per la sensibilità e per la disponibilità a supportare il progetto e ringrazio anche il prof. Alfredo Viggiano, docente dell’Università di Padova, che ha selezionato i partecipanti all’incontro. Un ultimo ringraziamento va anche all’Associazione Culturale Zagreo per il suo mettersi in gioco anche in questa occasione” – conclude Lodovico Ottoboni, A.D. di Raffineria Creativa – “L’intento di questa giornata è di ragionare sul territorio, sulla sua storia e su come attivare l’interesse, sia a livello locale che a livelli nazionali o internazionali al fine di qualificare Rovigo e il Polesine anche come un territorio adatto allo studio di fonti storiche dei suoi archivi e di usufruire anche dei luoghi incontaminati che lo caratterizzano e che risultano ideali per portare avanti le proprie ricerche indisturbati.”

La giornata di studi, come anticipato, si svolgerà all’interno degli spazi dell’Archivio di Stato di Rovigo, in via G. Sichirollo 11, dalle ore 10.00. L’evento è ad ingresso libero.
Si consiglia, per motivi organizzativi, di registrare la propria presenza nell’area dedicata del sito http://raffineriacreativa.it/fonti-archivi-la-storia-del-polesine/ .

Prenota il tuo posto a sedere da qui!

Aiutaci a Crescere!